Olio extravergine d'oliva dop

    immagini gentilmente offerte dall' azienda olivicola Canaiella

    sbattitoreLa Denominazione “Riviera Ligure DOP” è riferita all'olio extravergine di oliva prodotto in tre zone e cioè: "Riviera dei Fiori",  "Riviera del Ponente Savonese", e "Riviera del Levante". L’olio extra vergine d’oliva riviera ligure dop “Riviera dei Fiori” viene prodotto nella provincia di Imperia ed è ottenuto dalla varietà di olive Taggiasche presenti negli oliveti per almeno il 90%. Possono esserci altre varietà di olive ma in misura non superiore al 10%. Il suo colore è giallo; l’odore è fruttato maturo, il sapore è fruttato con sensazione decisa di dolce. L’olio extra vergine  d’oliva riviera ligure dop “Riviera del Ponente Savonese", viene prodotto nella provincia di Savona ed è ottenuto dalla varietà di olive Taggiasche presenti negli oliveti per almeno il 60%. La Denominazione “Riviera Ligure DOP” è riferita all'olio extravergine di oliva prodotto in tre zone e cioè: "Riviera dei Fiori",  "Riviera del Ponente Savonese", e "Riviera del Levante".

     

    retiL’olio extra vergine d’oliva riviera ligure dop “Riviera dei Fiori” viene prodotto nella provincia di Imperia ed è ottenuto dalla varietà di olive Taggiasche presenti negli oliveti per almeno il 90%. Possono esserci altre varietà di olive ma in misura non superiore al 10%. Il suo colore è giallo; l’odore è fruttato maturo, il sapore è fruttato con sensazione decisa di dolce. L’olio extra vergine  d’oliva riviera ligure dop “Riviera del Ponente Savonese", viene prodotto nella provincia di Savona ed è ottenuto dalla varietà di olive Taggiasche presenti negli oliveti per almeno il 60%.Possono esserci altre varietà di tolte_le_foglieolive ma in misura non superiore al 40%. Il suo colore è giallo-verde, l’odore è fruttato maturo, il sapore è fruttato con sensazione decisa di dolce. L’olio extravergine d’oliva riviera ligure dop “Riviera di Levante ", viene prodotto nella provincia di Genova e La Spezia ed è ottenuto dalle seguenti varietà di olivo che possono essere presenti, da sole o insieme e cioè: Lavagnina, Razzola, Pignola per almeno il 65%. Possono esserci altre varietà di olive ma in misura non superiore al 35%. Il suo colore è verde-giallo, l’odore è fruttato maturo, il sapore fruttato
    con sensazione media di dolce ed eventuale leggera ensazione di amaro  e di piccante. Per ottenere l’olio extravergine d’oliva ligure DOP le olive vengono accuratamente private da foglie e rametti. In seguito viene effettuato il lavaggio: le olive sono lavate in acqua corrente fredda da una lavatrice che provvederà anche a liberarle da eventuali residui della raccolta come  foglie, pietre, piccoli rametti.  (lavaggio) Le olive provenienti dalla lavatrice passano in una vasca di acciaio dove sono finemente triturate da frangitori a martelli e trasformate in una soffice e profumata pasta. (macinatura). La pasta di olive passa poi in un’altra vasca, dove è mantenuta in lento movimento da sottili lame che favoriscono l’aggregazione dell’olio per lasuccessiva estrazione con una temperatura controllata inferiore selezionateai 26°C, cioè lavorate  a freddo (gramolatura). Poi, tre centrifughe in successione separano in un primo momento la partesolida della pasta da quella liquida e poi l’olio dall’acqua di vegetazione e dalle restanti sospensioni solide presenti in esso (estrazione). Al termine di queste quattro fasi l’olio è pronto al consumo e viene stoccato in contenitori di acciaio al fresco e al riparo dalla luce per mantenere inalterate nel tempo tutte le sue caratteristiche organolettiche e chimiche.
     
     

    olio2

     
     

     


    © 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

    Please publish modules in offcanvas position.